Skip to main content

“Su Alberi e Foglie, lì giace l’incanto”

28 – 30 giugno 2024 

“Non tocca a noi dominare tutte le maree del mondo; il nostro compito è fare il possibile per la salvezza degli anni nei quali viviamo, sradicando il male dai campi che conosciamo, al fine di lasciare a coloro che verranno dopo terra sana e pulita da coltivare” 
Il Signore degli Anelli J.R.R.Tolkien
Chianciano Terra di Mezzo Viaggio nel genio di Tolkien

In occasione dell’anniversario dei 50 anni dalla morte dello scrittore inglese John Ronald Reuel Tolkien, Chianciano Terme, in collaborazione con l’Associazione Italiana Studi Tolkieniani, si riveste dei colori e dell’atmosfera della Terra di Mezzo.

Una tre giorni, dal 30 giugno al 2 luglio (subito dopo il Giorno di Mezzo Anno, guardando al Calendario della Contea) per lasciarsi incontrare ed entusiasmare dall’opera e dal genio dell’autore de Il Signore degli anelli.

Presso il bellissimo parco delle Terme di Chianciano si potrà assistere a una rassegna unica ed emozionante: tra incontri, mostre, spettacoli, musica, film all’insegna di Tolkien per scoprire quanto ancora oggi le opere di questo autore continuino a coinvolgere generazioni di lettori di tutto il mondo.

Un programma ricchissimo di eventi con alcuni tra i maggiori esperti dell’opera dello scrittore inglese e con gli artisti che si sono lasciati ispirare dalla forza dell’immaginazione e della fantasia.

Non solo, durante questa Kermesse si potranno scegliere attività e laboratori per tutte le età, si potranno degustare menu ispirati alla Terra di Mezzo e si scopriranno i sentieri, i percorsi per gli hobbit e i canti degli elfi.

E mentre di giorno ci si immergerà tra le parole, gli scritti, le visioni dello scrittore inglese, la sera gli spettacoli e i film in notturna illumineranno il paesaggio in attesa dell’alba.

Dopo il successo della passata edizione, che ha visto e goduto di visitatori e ospiti giunti da tutt’Italia, torna la manifestazione Chianciano Terra di Mezzo, un evento straordinario interamente dedicato allo scrittore JRR Tolkien e alla sua opera

Una tre giorni, dal 28 al 30 giugno (poco dopo il Giorno di Mezzo Anno, guardando al Calendario della Contea) per lasciarsi incontrare ed entusiasmare dall’opera e dal genio dell’autore de Il Signore degli anelli.

Presso il Teatro Caos, ai piedi del centro storico di Chianciano Terme (Viale Dante, 4) tra incontri, mostre, spettacoli, musica, film all’insegna di Tolkien per scoprire quanto ancora oggi le opere di questo autore continuino a coinvolgere generazioni di lettori di tutto il mondo.

Questa nuova edizione prende l’avvio da una poesia di Tolkien stesso, una delle prime, in cui lo scrittore affronta uno degli argomenti a lui più cari ovvero la natura e, con essa, gli alberi. Il professore inglese vissuto a Sarhole nei pressi di Birmingham, aveva forte predilezione e sensibilità per tutto ciò che concerneva il territorio, il paesaggio, la natura e questa poesia, intitolata Kortirion tra gli alberi o Gli alberi di Kortirion, è una celebrazione del Warwickshire, la città della Terra degli olmi, e di Alaminore del Reame Fatato.

Per Chianciano Terme, terra benedetta da un paesaggio rigoglioso e da acque salutari, una conferma in più di quanto il suo stesso territorio si avvicini a quella visione vissuta e sognata da Tolkien, che troviamo descritta in tante opere dello scrittore.

E mentre di giorno ci si immergerà tra le parole, gli scritti, le visioni dello scrittore inglese, la sera i concerti, gli spettacoli e i film in notturna illumineranno il paesaggio in attesa dell’alba.

CHIANCIANO TERRA DI MEZZO

Viaggio nel genio di Tolkien

vuole essere uno sguardo attento e una testimonianza per scoprire quanto la fantasia, l’arte, la letteratura siano preziose finestre spalancate sulla realtà che risanano il nostro sguardo dall’opacità, dal possesso e dall’abitudine.

E, per dirla con Tolkien, ci sostengono nel cercare di vedere le cose come siamo (o eravamo) destinati a vederle.

gli Incontri

Durante la manifestazione sarà possibile incontrare alcuni tra i maggiori studiosi e traduttori di JRR Tolkien.  Si potrà così conoscere la portata del Legendarium dello scrittore inglese, le ultimissime traduzioni e future pubblicazioni in Italia. L’aspetto più artistico del mondo dell’immaginazione e della fantasia  sarà protagonista di una seconda parte di questo evento in cui si incontreranno autori e artisti che, con la loro opera, si muovono  in questi luoghi misteriosi.

alcuni Protagonisti

Roberto Arduini

Roberto Arduini è giornalista, saggista e studioso, con una formazione culturale accademica simile a Tolkien, laureato in filologia germanica con specializzazione letteratura anglosassone, appassionato delle sue opere fin da bambino, se ne occupa professionalmente da circa trent’anni. È considerato il maggiore studioso italiano di Tolkien avendo curato, scritto e pubblicato oltre 30 tra saggi e libri sullo scrittore, quattro dei quali tradotti in inglese. È direttore della rivista specializzata in studi tolkieniani I Quaderni di Arda. Già presidente dell’Associazione Italiana Studi Tolkieniani (AIST), nel 2018 ha fondato Eterea Edizioni, di cui è il direttore responsabile

Roberto Fontana

Roberto Fontana è ingegnere nucleare, ed è saggista e scrittore. Appassionato lettore di Tolkien,  è noto sia in Italia che all’estero come autore e saggista di fantasy. Calligrafo egli stesso, è esperto delle lingue e delle calligrafie della Terra di Mezzo. Il suo saggio “Guida per viaggiatori nella Terra di Mezzo” è una vera e propria guida turistica alle contrade di Arda, il mondo secondario del legendarium tolkieniano. Le sue ultime pubblicazioni sono state “Canti e preghiere della Terra di Mezzo” e “Come scrivevano gli Elfi, manuale di calligrafia Tengwar”. Oltre che saggista, si è anche dedicato alla narrativa  e ha pubblicato un’antologia di racconti fantastici. 

Stefano Giorgianni

Stefano Giorgianni è linguista, traduttore per svariate case editrici, Presidente dell’Associazione Italiana Studi Tolkieniani. Tra gli autori tradotti: J.R.R. Tolkien, Stephen King, Wilbur Smith, Alexsandr Bogdanov e Nokolaj Gogol’. Curatore dell’universo Dune per Mondadori, redattore della rivista di studi Tolkieniani I Quaderni di Arda.

Andrea Monda

Andrea Monda è giornalista pubblicista, laureato in giurisprudenza presso la Pontificia Università Gregoriana. Dal dicembre 2018 dirige l’Osservatore Romano, il quotidiano della Santa Sede. 

Ha pubblicato, tra gli altri titoli, “L’Anello e la Croce. Significato teologico del Signore degli Anelli” (Rubbettino, 2008); “J.R.R. Tolkien. L’imprevedibilità del bene” (Ares, 2021)

Edoardo Rialti

Edoardo Rialti è traduttore di letteratura anglo-americana e letteratura fantasy, sci-fi, horror, per Mondadori, Lindau, Gargoyle, Multiplayer. Tra gli altri ha tradotto e curato opere di J.R.R. Martin, C. S. Lewis, J. Abercrombie, P. Brown, O. Wilde, W. Shakespeare. E’ collaboratore de “Il Foglio” ed è docente di  Letteratura comparata in Italia e in Canada. 

Davide Rondoni

Davide Rondoni, poeta e scrittore, è autore di teatro e traduttore di Baudelaire, Rimbaud, Péguy e altri autori Ha pubblicato diversi volumi di poesia, con i quali ha vinto i maggiori premi nazionali È tradotto in vari paesi del mondo, collabora a programmi di poesia in radio e tv e come editorialista per alcuni quotidiani. Autore teatrale, ha fondato il Centro di poesia contemporanea dell’Università di Bologna, la rivista «clanDestino» ed è Presidente del Museo di Fotografia Contemporanea (Mufoco).

Barbara Sanguineti

Barbara Sanguinetitraduttrice e saggista, laureata a Torino in Lettere Moderne, ha vissuto a Londra per molti anni e là ha insegnato italiano e approfondito lo studio della lingua inglese. 
È autrice di racconti fantasy; ha partecipato a diverse edizioni di Lucca Comics and Games, al Salone del Libro di Torino e a svariate manifestazioni riguardanti il fantastico, tra cui FantastikA (Dozza) e il festival Sentieri Tolkieniani (Pinerolo), promosso dall’omonima associazione di cui è socia.
Dal 2016 è divenuta membro dell’AIST (Associazione Italiana Studi Tolkieniani) con cui collabora attivamente con conferenze, saggi e traduzioni. I suoi lavori sono stati pubblicati nella raccolta ‘Tolkien e i Classici’ e in altre pubblicazioni tematiche.
Dal 2021 fa parte del team AIST di consulenti tolkieniani per l’edizione italiana dei dodici volumi della ‘Storia della Terra di Mezzo’, pubblicati da Bompiani.

lo Spettacolo

VOCI DALLA TERRA DI MEZZO 
Sabato 29 giugno ore 21.15
TEATRO CAOS

Chianciano Terra di Mezzo è un kermesse che non dorme mai.
Gli eventi a cui assistere, tra proiezioni in notturna, spettacoli e passeggiate, proseguiranno infatti per tutta la notte così da poter vivere insieme, per i più temerari come Frodo e Sam, il sorgere delle prime luci dell’alba.
Tra questi eventi non si può non citare la splendida serata teatrale con due delle voci protagoniste delle saghe tolkieniane.
Il 29 giugno presso il Teatro Caos di Chianciano saliranno infatti sul palco le Voci della Terra di Mezzo ovvero i doppiatori ufficiali italiani di Gollum, Frodo e Thorin Scudodiquercia.
Un’occasione magistrale per incontrare tre dei più importanti doppiatori italiani come il maestro Francesco Vairano, Davide Perino e Fabrizio Pucci, che hanno saputo dar vita e voce ad attori indimenticabili.
Lo spettacolo sarà aperto ed impreziosito dalla presenza del CORO ALTRETERRE di Trento 

OPENING TICKETS 28 MAGGIO 2024 ore 12.00 

le Mostre

SERGIO PADOVANI

LA STRADA PERDUTA

«Le nostre armi si moltiplicano come per una guerra infinita, e gli uomini smettono di dedicare amore e cura alla fabbricazione di altre cose per l’utilità o il diletto»

J.R.R. Tolkien

SERGIO PADOVANI

Sergio Padovani nasce nel 1972 a Modena, dove vive e lavora. Per diversi anni è musicista nella sperimentazione e nella ricerca, senza confinamenti e limitazioni.

Nel solco della grande pittura del Quattrocento, la visionarietà del suo dipingere, privo di bozzetti preparatori o altre “pianificazioni” dell’opera, trova, nel confronto con le istanze del contemporaneo, attraverso la simbologia e l’importanza dei dettagli, la sua più completa narrazione. 

Negli anni è finalista di numerosi premi, tra cui il Premio Arte Mondadori, il Premio Celeste, il Premio Combat, il Premio Vasto e il World Wide Kitsch International Competition. Nel 2009 vince il premio Arte Laguna, nel 2011 è alla Biennale di Venezia, Padiglione Italia; nel 2016 è protagonista alla Biennale del disegno di Rimini.   Nel 2019 la sua mostra “L’invasione” inaugura The Bank Contemporary Art Collection a Bassano del Grappa (VI), ora Fondazione THE BANK ETS – Istituto per gli Studi sulla Pittura Contemporanea.
Nel 2021  è l’artista scelto per rappresentare con il suo quadro “Stelle Aperte” il complesso “rapporto artistico” tra Dante e Giotto nella grande collettiva dei Musei Civici Eremitani di Padova, dal titolo “A riveder le stelle”. Nel 2023 espone al Real Cercle Artistic de Barcellona, in Spagna.

Nel 2024 la mostra itinerante “Pandemonio”, promossa dalla Fondazione THE BANK ETS viene presentata ai Musei di San Salvatore in Lauro a Roma. 

Ad aprile 2024 inaugura la sua personale in Francia, presso la Galerie Schwab Beaubourg di Parigi, in collaborazione con Fondazione THE BANK ETS.

Davide Frisoni FRIBA ART "4 Draghi" Davide Frisoni FRIBA ART "4 Draghi"
Davide Frisoni (FribaArt)

L’INCANTESIMO DEL DRAGO

“Le mie scaglie sono come scudi dieci volte più possenti, i miei denti sono spade, i miei artigli lance, lo schiocco della mia coda saetta, le mie ali uragano e il mio alito morte!”

J.R.R. Tolkien

DAVIDE FRISONI (Friba Art)

Davide Frisoni, già autore dell’attuale come anche della precedente suggestiva locandina della manifestazione, sarà presente con una mostra dal titolo: L’incantesimo del drago, dedicata al mondo di queste misteriose e seduttive creature in Tolkien e non solo. Creature infatti che hanno acceso la fantasia e la narrativa di Tolkien fin da bambino

Chianciano Terme