Skip to main content

VOCI DALLA TERRA DI MEZZO di TOLKIEN: le voci di Gollum, Frodo e Thorin insieme al Coro Altreterre

E’ ormai una nuova tradizione quella di Chianciano Terra di Mezzo, una kermesse culturale, ludica ed enogastronomica che è giunta alla sua seconda edizione, ed è attesa da molti. Fa parte di questa tradizione anche il classico spettacolo del Sabato sera della manifestazione, in questo caso Sabato 29 giugno, alle ore 21.00 al Teatro Caos, Viale Dante 4.

Un susseguirsi di emozioni sul palco, che ospiterà il prestigioso Coro Altreterre di Trento, composto da oltre 35 elementi e in grado di portarci in atmosfere assonanti rispetto all’arte e alla poesia letteraria di Tolkien e al suo racconto della natura.

Non solo: quest’anno avremo l’onore di ospitare Francesco Vairano, storico doppiatore italiano e voce della creatura GOLLUM nella trilogia cinematografica de LOTR, e anche Davide Perino, doppiatore giovane e conosciutissimo, voce cinematografica italiana dell’eroe improbabile, di FRODO BAGGINS, e -per finire- Fabrizio Pucci, inconfondibile voce del forte e tenebroso nano THORIN SCUDO DI QUERCIA.

Francesco Vairano è stato anche la voce storica di Alan Rickman, indimenticato Severus Pyton, dalla saga di Harry Potter, e di molti altri personaggi famosi anche dei Simpson, ed è sicuramente attesissimo da tutti gli spettatori.

Davide Perino, seppur molto giovane, ha una carriera ormai ventennale alle spalle, pluripremiato e da sempre vicino al mondo del fantasy, avendo doppiato molti personaggi sin da piccolo; Fabrizio Pucci, infine, anche lui un’autorità nel mondo del doppiaggio italiano, voce di Wolverine, di Russel Crowe in “A Beautiful Mind” e di molti altri grandi attori, ha una voce inconfondibile, che sentiremo insieme sabato 29 giugno.

ATTENZIONE! Per partecipare alla serata evento è necessaria la prenotazione a questo link

Una festa a lungo attesa: tutti gli appuntamenti di cucina tolkeniana a “Chianciano Terra di Mezzo “

Raccontando della sua ARDA, il mondo fantastico creato da JRR Tolkien, più di una volta l’autore inglese si è soffermato a descrivere i diversi tipi di cucina e di cibi gustati dai popoli della Terra di Mezzo e non solo: oltre alla famosissima cucina “hobbit” e ai biscotti energetici degli elfi, ci sono intere popolazioni specializzate in questa o quell’altra delizia, come i beorniani con il miele o i nani con la birra; oppure ancora personaggi caratterizzati proprio dal loro legame con la buona cucina, come Sam o come Omorzo Farfaraccio, oppure legati a pietanze rivoltanti, come le derrate putride degli orchi, o il pesce squartato vivo dalla creatura Gollum.

1- Cena a tema 28 giugno: cucina tolkeniana & musica folk

Venerdì 28 giugno dalle ore 19:00 nell’area del Centro Storico di Chianciano (a partire da Viale Dante ) una cena itinerante con musica dal vivo del gruppo e tante pietanze da scegliere. Tutte le attività di ristorazione del centro storico potranno essere scelte per la cena, o anche più di una, se si vorranno assaggiare più pietanze, che saranno disponibili per tutta la manifestazione. Non è obbligatorio prenotare, ma è sicuramente preferibile!

2- Quali pietanze della cucina tolkeniana a Chianciano Terra di Mezzo?

Ecco l’elenco delle pietanze a tema disponibili nel centro storico per la cena a tema di venerdì 30 giugno, e che saranno disponibili anche per le sere successive:

Bradi Toscani servirà la “Zuppa della Storia“, il “Tagliere di Denethor” e il “pan di via” salato di accompagnamento. (Tel 0578 30177)

Bar Centrale servirà il “Rimpinzimonio con maiale salato” (Tel 334 312 1614 )

Toro Tosco servirà il famosissimo “Stufato di Coniglio alla Sam” e i “Panini Bianchi Elfici” (Tel 331 765 0901 )

Il Bar Centro Storico avrà il “Pan di Via” in versione dolce, il “Tagliere di Denethor“, una selezione di “Dolci della Contea” e, come sempre, la “Seconda Colazione Hobbit” ( Tel 0578 31444 )

il Ristorante La Torretta servirà due piatti straordinari: la “Zuppa di pane elfico con ali verdi di farfalle” e la “Pallotta di bue di Arow con crema di Aglio magico” (Tel 0578 31073 )

Il Ritrovino servirà la “Quiche di Funghi e Porro del Drago Verde” e i “crostini ai funghi hobbit” e la “Torta di noci e mele degli Hobbit“(Tel 380 527 5409 )

Appena all’inizio del Centro storico, disponibili anche questi per tutta la durata della manifestazione:

Macelleria dell’Angolo, con un “Tagliere di Denethor” da asporto e un ottimo “pasticcio di maiale” da asporto (Tel 338 462 1500 )

Altri ristoranti e punti di ristoro Tolkeniano disponibili durante tutta la manifestazione:

Risto Pub Le Fonti, dove sarà disponibile una degustazione di “Birre dei Nani” per tutta la durata della manifestazione (Tel 0578 64309 )

Dispensa per Tutti, che avrà il “Cesto di delizie Hobbit” da portar via, e il “Tagliere di Denethor” da asporto (Tel +39 0578 31290 )

Dolce e Amaro Cafè, che avrà il “Gandalf Caffè“, il “Muffin di Gollum” e il “The di Arwen” (Tel +39 0578 62559)

Ristorante Pizzeria il Colosseo, che servirà la PIZZA DI SAURON e I PICI DI SAURON (pomodoro, nduja, basilico, pachino) durante tutto il periodo della manifestazione (Tel 0578 63820 )

Acqua e Sale, con l’ovviamente famoso pesce crudo di Gollum (Tel 0578 61183 )

ROSSO VIVO Shop & Food Experience, con la PIZZA e la FOCACCIA DELL’ORCO, durante tutto il periodo della manifestazione ( Tel 0578 62758 )

La Sosta dei Sapori, con il Tagliere di Denethor, durante tutto il periodo della manifestazione (Tel 339 703 6721)

SCARICA LA MAPPA

2 – Show Cooking: la cucina Hobbit, 29 Giugno ore 12.00 Area Chianciano Terra di Mezzo, Viale Dante, 4 (Teatro Caos)

Uno Show Cooking molto particolare: Rossella Giulianelli , nota chef dell’Unione Cuochi Toscana e pasticcere eccellente, albergatrice e profonda conoscitrice della materia prima locale, sarà la front woman di uno show cooking molto speciale, tutto sulla cucina Hobbit.
Si terrà alle ore 12:00 del sabato 29 giugno al nell’Area Chianciano Terra di Mezzo ( vicino al Teatro Caos, Viale Dante, 4 – dove si svolgono tutti gli incontri), e sarà realizzato un menù semplice ma replicabile, in con pietanze scelte in particolar modo dal mondo hobbit. Sarà rilasciato anche un piccolo book di ricette per i partecipanti, e soprattutto, l’assaggio, per un pranzo delizioso!


La partecipazione allo show cooking necessita di prenotazione obbligatoria, perchè prevede anche l’assaggio di tutte le preparazioni e la consegna delle ricette tolkeniane riviste con il prodotto tipico del territorio Valdichiana e Val d’Orcia, o più in generale Toscana. QUESTO IL LINK DI PRENOTAZIONE (OBBLIGATORIA)

Disponibili anche opzioni SENZA GLUTINE

Terra di Mezzo Cosplayers: tutte le attività ispirate a Tolkien a Chianciano

Tante iniziative realizzate dal miglior gruppo italiano di cosplayers ispirati al mondo di JRR Tolkien

Terra di Mezzo Cosplayers è un’Associazione di Promozione Sociale il cui obiettivo è la diffusione e lo studio del lavoro di J.R.R. Tolkien. Svolgono varie attività legate al cosplay, all’interpretazione teatrale, alla letteratura, alla filologia, all’illustrazione, alla musica, ai giochi e molto altro.

Quali attività ispirate a Tolkien saranno organizzate da Terra di Mezzo Cosplayers?

Saranno organizzati fotoset con i cosplayers più importanti, come Sauron, Gandalf, Legolas, uno degli Orchi di Gundabad, Gil-Galad, Tom Bombadil, un Nazgul e molti altri. Una finestra sulla Terra di Mezzo, una rivisitazione della battaglia sui campi del Pelennor e della porta di Moria (Dite Amici ed entrate). Tiro con l’arco e combattimenti di spade LARP all’interno di un accampamento ROHAN, il quiz sulla Terra di Mezzo e il gioco della distruzione dell’Unico Anello. Tutte attività che saranno organizzate nell’Area Terra di Mezzo, di fronte al Teatro Caos (Viale Dante, 4 – Chianciano Terme)


Come si può partecipare alle attività organizzate da Terra di Mezzo Cosplayers?

Quasi tutte le attività sono gratuite e non hanno bisogno di prenotazione: è possibile che per qualche attività o per scattare qualche foto si debba aspettare il proprio turno, ma cercheremo di avere la pazienza degli ENT!



Esistono spazi o piazzole per camper a Chianciano Terme?

Sì, è presente l’Area di Sosta Chianciano Terme : adiacente proprio al Parco Acqua Santa delle Terme di Chianciano , è un’area da circa 40 posti dotata di servizio wi-fi, servizi igienici, docce, lavatoi e una reception per garantire informazione. E’ provvista di gestione automatizzata con ingressi e cassa automatica.
Per informazioni Area di Sosta Chianciano, Via delle Terme 53042 Chianciano Terme SI Tel: 0578 337773 Cell: 347 6681975 Email: areadisostaleterme@yahoo.it . Localizzazione QUI






A Chianciano Terra di Mezzo protagoniste le 20 lingue inventate da J.R.R TOLKIEN

Un Corso di Lingue elfiche e un corso di Scrittura elfica a cura del linguista Roberto Fontana durante la manifestazione Tolkeniana di Chianciano Terme

L’inesauribile fantasia di J.R.R. Tolkien non ha prodotto soltanto le saghe narrate nel “Silmarillion”, “Lo Hobbit” e “Il signore degli anelli”. Il professore di Oxford, filologo e linguista, ha anche inventato numerosi linguaggi, ognuno dotato di lessico, grammatica e sintassi propri.

Quali sono le principali lingue elfiche inventate da Tolkien?

Le due lingue elfiche maggiormente conosciute sono il Quenya, la lingua degli elfi del perduto Ovest, dotta e sapienziale, una sorta di “Latino elfico”, e il Sindarin, la lingua degli elfi della Terra di Mezzo. Ma Tolkien non si è limitato a due lingue: in realtà, è stato contato che le lingue collegate al legendarium, ovvero la sua intera opera letteraria, e inventate dal professore oxonianio sono circa venti!

Ovviamente non tutte hanno lo stesso livello di completezza e abbondanza lessicale come le prime due citate, ma tutte sono state sapientemente collegate da Tolkien in uno schema evolutivo e di reciproche connessioni che ricorda molto da vicino le lingue del mondo reale. Nella sua conferenza di Sabato 29 giugno alle ore 10:00, Roberto Fontana  illustrerà l’evoluzione delle lingue tolkieniane a partire da quelle dei Valar fino alle lingue naniche, orchesche e umane della Terza Era. Verranno anche accennate le principali differenze sintattiche fra il Quenya e il Sindarin, con esempi ripresi dai libri di Tolkien.

Le lingue elfiche hanno alfabeti differenti?

Tolkien, le cui doti artistiche sono ben note, non si è limitato ad inventare quasi 20 lingue del tutto nuove, ma ha anche voluto che queste lingue fossero dotate di alfabeti propri: chi ha visto i film della saga conosce già le rune, mentre i caratteri elfici veri e propri prendono il nome di “tengwar“.  Come nel mondo reale, le Tengwar non hanno un utilizzo univoco, ma le modalità d’uso variano di era in era, da popolo a popolo, e talvolta anche in base alla zona di abitazione. Esistono consonanti, le vere e proprie “tengwar”, vocali, dette “tehtar“, e tanti segni particolari che modificano la pronuncia e la composizione.


Come è possibile partecipare al Workshop di Roberto Fontana?

La partecipazione al workshop di Roberto Fontana è gratuita e non è necessaria la prenotazione, come per altre attività.